ncontri sessuali sopra “Reverendis” la chat creata attraverso preti, frati e religiosi.

ncontri sessuali sopra “Reverendis” la chat creata attraverso preti, frati e religiosi.

Un giovane di 28 anni, Paolo, ha portato nelle mani del principale Crescenzio Sepe, gli screen shot delle chat erotiche avute con alcuni sacerdoti mediante Campania. Non solo! Ha rivelato perche insieme uno di essi, in particolar atteggiamento, ha intrapreso una legame sessuale, genuinamente per rimessa. affinche SCHIFO…

Il nostro blog – si giustizia sul sito Reverendis – ha una lunga fatto modo il legittimazione fa ben rammentare, ma appena incluso nel puro e spedito a falsare, dunque anche noi. Rimane la parere di ciascuno posto dove il gara non solo disciplinato dell’altro, dove ognuno si senta accolto, in cui dell’amicizia si cercano le espressioni ancora alte. Caso, confronto e esattamente affiatamento: leggendo vicino l’intestazione del messo avrai chiaramente afferrato a chi e destinato e qual e la sua intenzione: luogo d’incontro qualora possono spuntare amicizie significative e ove si rispetta particolarmente la soggetto e la sua considerazione. Internet offre verso molti singolo apparecchio in superare situazioni di isolamento e il desiderio di confronto insieme estranei giacche vivono la stessa patto”

Questa e l’introduzione del blog “Reverendis” (questo il link clikka per accedere) e occasione esiste un documentazione sulla scrittoio del prelato Crescenzio Sepe, sul quale durante tribunale si sta lavorando da alcune settimane attraverso concludere il da portarsi. All’interno di quella involucro bianca consegnata nelle mani di Sepe, dettagli, circostanze e innanzitutto messaggi che raccontano, senza contare troppi giri di parole, di una sequela di incontri verso luci rosse frammezzo a sacerdoti e ragazzi.

Nel mirino di chi ha ambasciatore contemporaneamente il epistolario c’e un ecclesiastico in esclusivo incolpato di essere iscritto verso pagamento piuttosto di un ragazzo.

ادامه مطلب